5,3 km non competitivi nel cuore della città alle 5.30 di un giorno lavorativo per promuovere un sano stile di vita attraverso il movimento, il cibo, la cultura, l’arte e l’esperienza, nel contesto in cui la gente vive e lavora.

Tutto questo, con un evento sostenibile a impatto zero.

Dai 570 partecipanti della prima edizione, nel 2009 a Modena, ai 34.000 del 2017. 5.30 ha fatto scendere in strada più di 130.000 persone in Italia e UK.

PERCHÈ ALLE 5.30?

  • per promuovere l’attività fisica quotidiana
  • per scoprire la città in un’atmosfera unica
  • per respirare l’aria pulita e sentire i profumi dei fiori e delle piante
  • perché la giornata è sempre così piena di impegni
  • perché con un po’ di movimento, inizio meglio la giornata
  • perché non c’è traffico
  • perché non rubo tempo alla famiglia
  • perché il fine settimana non voglio rinunciare alla gita al mare o in montagna
  • perché… basta poco per essere felici!

COS’È 5.30?

  • è la proposta di uno stile di vita alla portata di tutti
  • è un evento podistico non competitivo
  • è un vero progetto culturale che collabora con Istituzioni, Scuola, Fondazioni, ecc.
  • è un progetto Made in Italy basato su reputazione e credibilità
  • è un progetto nato dall’esperienza di due professionisti del settore

COSA NON È 5.30?

  • non è una fun run
  • non è una manifestazione podistica competitiva
  • non è un evento di massa
  • non è un format importato dall’estero
  • non è un’idea che cavalca la moda del momento

Sergio Bezzanti

Pubblicitario. Ha inventato la 5.30 perché è andato a letto presto.
sergio.bezzanti@run530.com

Sabrina Severi

Biologa, specialista in scienze dell’alimentazione. Da anni lavora come nutrizionista esperta in sani stili di vita, in ambito sportivo e nel mondo dei giovani e delle donne. Sabrina è presidente della S.S.D Ginger.

Progetto 5.30

Parlando del progetto 5.30, tengono lezioni universitarie, fanno formazione su benessere e qualità della vita, nelle grandi aziende impegnate nella Responsabilità Sociale d’Impresa. Sabrina e Sergio, nel 2009 a Modena, hanno organizzato la 1a edizione della 5.30.